Fine art

astratto / natura / macro

PANNELLI FOTOGRAFICI ARTISTICI. Dettagli colti nella natura, artista astratta, con giochi di linee e geometrie in cui è facile perdersi con la fantasia, vivere la propria emozione e ritrovare l’unicità dando una risposta ai perché. Per caratterizzare la tua hall, il tuo ingresso o la tua sala riunioni.


[Gold vein – 2017]

I soggetti in legno sono i più difficili da vedere, quando cammini in un bosco. Ovviamente ci sono molti alberi, ma quale di essi nasconde il design desiderato? Non puoi analizzare profondamente ogni albero, quindi qual è il trucco? L’esperienza è la risposta: di volta in volta, imparerai a vedere dalla distanza quali sono i soggetti buoni, poi ti avvicinerai e quasi sempre troverai ciò che stai cercando.

Blue steel – 2016 ]

Le immagini dell’acqua sono sempre interessanti e sorprendenti, anche per il fotografo. L’acqua non si ferma mai, riflette l’ambiente e il cielo, creando motivi e forme. In questa immagine sembra acciaio laminato blu, ma è un complesso mix di colore del cielo, velocità del vento, profondità dell’acqua, posizione del sole, tempo atmosferico, colore della luce e impostazioni della fotocamera. Come ho già detto, non aspetto che un determinato tema sia in perfette condizioni: preferisco uscire e cogliere l’attimo.


[ Ice 2 – 2016 ]

Qualcuno ha detto che questa immagine sembra troppo artificiale, ma è proprio questo il punto! Siccome preferisco prendere ciò che riesco a trovare, e faccio del mio meglio per adattarmi, diventa fondamentale vedere l’immagine prima di prenderla e non lasciarsi scappare qualcosa. Devi essere piuttosto concentrato, e con questa è stato tutto una questione di composizione. Sembra fatta con Photoshop, non è vero?


Wooden serie – 2015 ]

Questo è un altro esempio di quello che ho detto prima: c’era una base rovinata di un albero tagliato, e mentre mi avvicinavo, ho visto questi piccoli nodi in serie. Tieni presente che tutta la scena non è larga più di tre pollici, ma questo è esattamente ciò di cui hai bisogno per stupire lo spettatore, perché non ha mai visto cose del genere.


[ Different play – 2015 ]

Questo è una delle mie preferite. Ero vicino a un piccolo lago tra le mie montagne, qui in Trentino, nel nord Italia. Il sole era al suo apice, c’era un chiaro cielo estivo e un vento gentile che muoveva l’acqua. Ho aspettato la giusta velocità del vento, per avere il giusto disegno, e ho scattato una serie di circa trenta foto. Non essere sorpreso, stavo cercando il design perfetto per l’acqua, quindi una volta a casa ho scelto solo pochissime foto.

[ Different worlds – 2016 ]

Questa immagine riguarda due mondi che si toccano, o meglio si permeano: uno caldo e l’altro freddo, luce e oscurità, acqua e ghiaccio. Una cosa buona che puoi fare è inserire due elementi che sembrano parlarsi l’un l’altro, e ovviamente questo è più facile con due opposti. Ma funziona bene anche con le linee immaginarie.

[ Decoration – 2016 ]

Questa è una decorazione floreale, un disegno delicato messo su una pietra. Non è vero? No, sono licheni su una corteccia. Ho sempre amato mettere lo spettatore di fronte a qualcosa che non capisce completamente e che ricorda qualcos’altro. La maggior parte delle mie immagini di natura astratta sono concepite pensando a questo. Quando fai foto piene di archetipi, questo è facile, ma la parte difficile è imparare a vederli.


[ Mirror – 2016 ]

Mi piacciono i pattern, e i migliori sono con l’acqua. L’acqua può essere il tuo miglior alleato o il tuo incubo: devi prenderla così com’è, perché puoi domarla solo poco. Fondamentale è scattare rapidamente, perché improvvisi cambi di velocità del vento o intensità della luce possono cambiare profondamente il gioco e il risultato. Questa è stata scattata con un obiettivo tele (apertura f/20), in un giorno con cielo blu e pieno sole.

[ Blue dream – 2017 ]

Come nei sogni di cui non sei sicuro, una volta che ti svegli, anche qui non sai cosa è a fuoco e cosa no, cosa è vicino e cosa lontano, e la mente rimane perplessa mentre l’occhio esplora. Al risveglio, ti ricordi solo che “era un sogno blu”. È ghiaccio, preso da lontano con un teleobiettivo, sulla superficie di un lago ghiacciato.

Water nests – 2016 ]

Le migliori condizioni per scattare una foto possono essere trovate ovunque, in qualsiasi momento … purché non si aspetti un soggetto specifico! Ho impostato il mio lavoro su un certo tipo di fotografie, che posso fare utilizzando i soggetti più diversi, ma sempre nella natura. Questo è un risparmio di tempo: quello che trovo, fotografo. In questo caso ho visto le condizioni giuste per una foto scattata dall’alto, con un grandangolo (14-24 mm), quindi ho aspettato fino a quando il vento ha rallentato, per avere un certo disegno sull’acqua, e ho fatto alcuni scatti. La vera forza di questo soggetto è il basso livello dell’acqua e il fondale verde scuro sottostante. Come al solito, sarà molto difficile incontrare queste condizioni un’altra volta, ma sicuramente cercherò altre buone condizioni per altri soggetti!

[ Ice fantasy – 2016 ]

Spesso si tratta solo di vedere, e non ho detto una rapida occhiatina. Devi vedere disegni, archetipi, linee dinamiche, simboli, ma non dev’essere solo una questione di estetica, devono combinarsi insieme per scatenare una reazione emotiva, perché lo spettatore li identifica e gli ricordano qualcosa di noto. Qui, le linee irregolari nel ghiaccio tra le bolle assomigliano all’acqua che si asciuga sulla sabbia, o su un pavimento di pietra, o un diagramma di forze magnetiche tra i pianeti: è così che funzionano gli archetipi.

[ Africa – 2017 ]

Come detto sopra, fotografo sempre qualcosa che non si riconosce facilmente, ma che ricorda qualcos’altro. Questo può essere molto potente in un’immagine artistica: “scrivo” alcune brevi righe, e lo spettatore fa il resto, costruisce da solo il resto del “racconto”. Quindi, qui abbiamo colori, linee e disegni che ricordano quelli della pelliccia degli animali e della terra in Africa.

[ Marmoreal – 2016 ]

Hai mai visto una specie di marmo come questa immagine? Ci ho pensato mentre stavo sviluppando questa immagine. La natura non reinventa la ruota due volte: gli archetipi funzionano perché vedi qualcosa che riconosci, anche se non in quella forma esatta. È un gioco di suggerimenti. Così puoi prendere una tazza di caffè, sdraiarti sul divano, rilassarti vedendo questa immagine stampata in grande, e lasciare che le difficoltà si allontanino … Dopo tutto è solo acqua.

[ Cold flames – 2017 ]

Cosa ti sembra? Non è un’immagine in bianco e nero, c’è un po’ di colore, se lo cerchi. Posso vedere un animale in alto a destra, o in generale le linee in questa immagine mi sembrano fiamme. Si chiama pareidolia, segui il link per saperne di più. Ma dopotutto, è solo ghiaccio, lo giuro. Ho sviluppato il negativo digitale per far risaltare le linee nere delle fratture.

[ Underwater environment – 2016 ]

Un macrocosmo in un microcosmo. Quando si ingrandisce molto qualcosa che non si è abituati a vedere così vicino, appare un mondo sconosciuto e surreale. Questa non vi sembra una nuova specie di coralli, o della vegetazione sotto il livello dell’acqua ? Sono microscopici funghi, sulla corteccia di un albero.

[ Illusion – 2016 ]

Il sole e i suoi riflessi sull’acqua, il fondo di un lago e il riflesso del cielo, possono creare un quadro astratto.

[ Frost – 2015 ]

Era inverno, ed ero arrivato lì per una manifestazione di mongolfiere. Sono arrivato in anticipo, ho parcheggiato la macchina, e subito ho visto questa bellezza sulla macchina a fianco della mia. Brina. L’auto era rimasta al freddo tutta la notte. Il sole era appena sorto sull’altro lato di questa macchina, così la brina era retroilluminata. Impagabile. Ho iniziato ad agitarmi e a parlare ad alta voce, il mio amico subito non ha capito perché, poi mi ha visto fotografare. Sicuramente un bel colpo di fortuna, ma non così raro in effetti.

[ Sailors – 2017 ]

Corde bagnate immerse nel ghiaccio. Oppure una strana carovana sull’acqua, vista dall’alto. Niente di tutto questo. E’ la corteccia di un albero, molto ingrandita. Qui puoi vedere gli archetipi al lavoro: tu vedi qualcosa che non riconosci subito, ma che sembra qualcos’altro (quello che ho detto nelle prima due frasi). Il riconoscimento è la parte importante, e nella natura si trovano moltissime cose che si adattano bene al ruolo degli archetipi.

[ Different twins – 2016 ]

Un canneto che si riflette nell’acqua, ma a patto di avere la giusta velocità del vento, per avere il giusto disegno sull’acqua. Gemelli diversi, ognuno in un reame diverso, che parlano tra di loro.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. info

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close