Ghiaccio – Giovanni Casetti Photography

Ghiaccio

PANNELLI FOTOGRAFICI ARTISTICI. Dettagli colti nella natura, artista astratta, con giochi di linee e geometrie in cui è facile perdersi con la fantasia, vivere la propria emozione e ritrovare l’unicità dando una risposta ai perché. Per caratterizzare la tua hall, il tuo ingresso o la tua sala riunioni.

[Al punto giusto – 2018 – NR000332 – 186×124 ]
Qui non c’è molto da raccontare: delle forme in armonia fra loro, che sembrano alludere ad un flusso diagonale rispetto all’immagine, compongono un’idea allusiva. Trattasi come al solito di semplici bolle d’aria rimaste intrappolate sotto il ghiaccio, in un lago alpino. Ed ero anche senza compasso, quel giorno…

[ Different worlds – 2016 – NR000281 – 108×72]

Questa immagine riguarda due mondi che si toccano, o meglio si permeano: uno caldo e l’altro freddo, luce e oscurità, acqua e ghiaccio. Una cosa buona che puoi fare è inserire due elementi che sembrano parlarsi l’un l’altro, e ovviamente questo è più facile con due opposti. Ma funziona bene anche con le linee immaginarie.


[ Ice 2 – 2016 –  NR000282 – 108×72]

Qualcuno ha detto che questa immagine sembra troppo artificiale, ma è proprio questo il punto! Siccome preferisco prendere ciò che riesco a trovare, e faccio del mio meglio per adattarmi, diventa fondamentale vedere l’immagine prima di prenderla e non lasciarsi scappare qualcosa. Devi essere piuttosto concentrato, e con questa è stato tutto una questione di composizione. Sembra fatta con Photoshop, non è vero?

 

[ Blue dream – 2017 – NR000311 – 108×72]

Come nei sogni di cui non sei sicuro, una volta che ti svegli, anche qui non sai cosa è a fuoco e cosa no, cosa è vicino e cosa lontano, e la mente rimane perplessa mentre l’occhio esplora. Al risveglio, ti ricordi solo che “era un sogno blu”. È ghiaccio, preso da lontano con un teleobiettivo, sulla superficie di un lago ghiacciato.

[ Frost – 2015 – NR000229 – 72×72]

Era inverno, ed ero arrivato lì per una manifestazione di mongolfiere. Sono arrivato in anticipo, ho parcheggiato la macchina, e subito ho visto questa bellezza sulla macchina a fianco della mia. Brina. L’auto era rimasta al freddo tutta la notte. Il sole era appena sorto sull’altro lato di questa macchina, così la brina era retroilluminata. Impagabile. Ho iniziato ad agitarmi e a parlare ad alta voce, il mio amico subito non ha capito perché, poi mi ha visto fotografare. Sicuramente un bel colpo di fortuna, ma non così raro in effetti.


Esempio di collocazione del panello precedente NR000229 in ambiente abitativo.

[Ghiaccio 1 – 2015 – NR000225 – 108×72]
Le prossime tre foto sono scattate su pozzanghere ghiacciate, al tramonto. Luce molto radente e scarsissima.

[ Ghiaccio 2 – 2015 – NR000226 – 106×62 ]

[ Ghiaccio 3 – 2015 – NR000227 – 107×57 ]